Vela di Calatrava


La Città dello Sport è una struttura architettonica incompiuta progettata come complesso sportivo polifunzionale dall'architetto spagnolo Santiago Calatrava nell'area di Tor Vergata a Roma.


Del progetto è stata realizzata la struttura di uno stadio del nuoto con l'intelaiatura della copertura che costituisce una caratteristica "vela a pinna di squalo" visibile anche da grande distanza (che gli ha meritato il soprannome di Vela di Calatrava), e la struttura di base dell'altro palazzetto per il basket e la pallavolo.


Il progetto fu avviato nel 2005, all'epoca del primo mandato della giunta di Walter Veltroni, e la struttura, nelle intenzioni, era destinata a ospitare i Campionati mondiali di nuoto 2009. Per il protrarsi della costruzione, e per l'aumento dei costi, i mondiali di nuoto sono stati svolti nelle strutture del Foro Italico, realizzate tra il 1927 e il 1932, che avevano già ospitato l'edizione del 1994.


Al giugno 2021, resta un'opera incompiuta.


Il 26 marzo 2021, in attuazione alla legge di bilancio 2021 che ha autorizzato a tal fine una spesa di 25 milioni di euro, la struttura e l'area circostante è stata trasferita dall'Università di Roma Tor Vergata, che la deteneva inutilizzata, all'Agenzia del Demanio.

A quest'ultima è stata assegnata la somma di 3 milioni di euro annui per gli anni dal 2021 al 2023, ai fini della manutenzione, ordinaria e straordinaria, delle opere realizzate e della messa in sicurezza dell'area trasferita, in vista del recupero funzionale delle opere realizzate.



Il video