Santuario Madonna delle Vigne



Sulla collina tra Lucedio e Montarolo, sorge la chiesa del Santissimo Nome di Maria, detta Madonna delle Vigne.

La chiesa sorge su un lucus paleocristiano.

Il primo corpo della chiesa risale alla prima metà del XVII secolo, è infatti visibile nella cartografia dell'epoca in dimensioni molto ridotte rispetto a quanto vediamo oggi.

Sarà l'abate di Lucedio Vincenzo Grimani, a predisporne l'ampliamento nella parte ottagonale, a cura di Antonio Bertola prima e Giovanni Battista Scapitta poi.

Della parte antica oggi rimane solo il coro.

Nel 1707, i Savoia entrano in possesso dei possedimenti di Lucedio e solo il 21 luglio del 1713, la chiesa può essere benedetta dal parroco, Girolamo Risico, nella sua nuova livrea.

Dagli anni settanta grava in stato di pesante degrado ed abbandono.

Ora è tornato alla ribalta per la storia dello “Spartito del diavolo”, un brano palindromo ritenuto magico se fosse suonato al contrario (partendo da destra a sinistra e dal basso verso l’alto) libererebbe un demone che sarebbe tenuto prigioniero nella cripta della chiesa della vicina abbazia di Lucedio, abbazia cistercense che fu soppressa nel 1784 e che poi divenne un principato.

Secondo la leggenda di Lucedio, alcuni monaci avrebbero evocato il demonio durante una messa nera.

Un’altra versione della leggenda parla di un sabba di streghe.

Questo diavolo sarebbe stato evocato ma poi sarebbe sfuggito al controllo degli incantatori ed avrebbe posseduto i monaci e le suore.

Questi ultimi sarebbero stati indotti a fare del male ai cristiani della zona, per indurli ad abiurare Cristo e a passare al culto satanico.

Nel 1784, Papa Pio VI avrebbe mandato un esorcista che avrebbe chiuso il demone nella cripta della chiesa abbaziale e liberato i monaci.

Per questo motivo, l’abbazia sarebbe stata chiusa ed i monaci sarebbero stati trasferiti.

L’esorcista avrebbe composto lo “Spartito del diavolo”, il brano musicale dipinto nell'affresco raffigurante un organo a canne che si trova sopra la porta d’ingresso.


Lo Spartito







12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti