Varosha - Cipro


Varosha, tra gli anni sessanta e gli anni settanta, era il luogo turistico per eccellenza di Cipro e attirava molti turisti.

Vennero costruiti molti alberghi di lusso a molti piani sul mare.

Nell'agosto del 1974 l'isola di Cipro fu invasa dall'esercito turco, che avanzò fino alla cosiddetta Linea Attila che ancor oggi segna il confine tra la comunità turca e quella greco-cipriota.

Poche ore prima che la città di Famagosta venisse attaccata dall'esercito turco, temendo un massacro, gli abitanti e i turisti di Varosha scapparono.

Molti si rifugiarono a sud, in direzione di Paralimni, Dherynia e Larnaca.

L'esercito turco chiuse Varosha in un recinto spinato per vietare l'accesso.

Oggi è praticamente terra di nessuno e quasi disabitata.

Ma Ora,potrebbe cambiare tutto e tornare ad essere quella destinazione popolare di un tempo.

A comunicare l’intenzione di riaprire la città, anche se non si sa di preciso quando, è stato Ersin Tatar, primo ministro dell’autoproclamata Repubblica turca di Cipro del Nord.

Il presidente ha dichiarato che è tutto pronto per la località ma non è chiaro quale sarà la data fissata.




Foto dal Web.

9 visualizzazioni
  • Bianco YouTube Icona

©2020 di Urbex Life. Creato con Wix.com