Sanatorio La Grola

Aggiornato il: giu 19

Nato come sanatorio, nel dopoguerra divenne un centro di accoglienza per i pazienti provenienti dalla sede storica del manicomio sita in centro città, pesantemente danneggiata dalle truppe tedesche.


Finita la guerra, il manicomio venne destinato alla cura di varie malattie, non solo mentali, ma anche del corpo.

Negli anni ’70, le sempre più numerose polemiche sulle ineguatezze delle strutture presenti rispetto alle nuove tecniche di cura dei malati mentali, indussero l’amministrazione provinciale a chiudere la sede originaria in centro città, e trasferire i vari pazienti in un nuovo centro di cura, in questo ex sanatorio, diventando un ospedale neuro-psichiatrico.


A metà degli anni ’90, la Regione dispone la dismissione degli Ospedali Psichiatrici del Veneto, così nel 1996 si attiva la riorganizzazione del complesso che vedrà la chiusura di alcuni padiglioni e la reintegrazione dei pazienti rimasti, in vari C.T.R.P. (Comunità Terapeutica Riabilitativa Protetta).


Ora giace in totale abbandono.



Com'era una volta


35 visualizzazioni
  • Bianco YouTube Icona

©2020 di Urbex Life. Creato con Wix.com