Discoteca Genux


Nata nel 1989 con lo slogan pubblicitario di essere «la discoteca più grande del mondo»

Resistette 8 anni, fino al 1997, poi ci fu un cambio di gestione e infine la trasformazione in “Dehor”, locale fashion & cool, con clientela selezionata.

Presto finì anche questa manna e la discoteca fu aperta a “student party” e ragazzini, per le loro mini sfilate con ospiti del calibro di Fabrizio Corona, le Veline, Lele Mora e Fabio Testi.

Anche questa bolla era destinata a fallire e così è stato.

Le gestioni non pagarono gli affitti e neppure i fornitori,e il locale viene sequestrato.

Resta chiuso un anno e in giugno viene in parte abbattuto

Demolita a metà del 2011, è rimasta da allora nel limbo, un pugno in un occhio, un gigantesco cumulo di macerie.


Com'era una volta.


81 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti